La dieta per diabetici è uno schema alimentare che comprende degli alimenti adatti per chi soffre di diabete. Scopriamo in cosa consiste.

Quando si parla di dieta per diabetici si intende un menu studiato appositamente per chi ha problemi di questo tipo. Gli alimenti per diabetici devono essere infatti il più possibile a basso indice glicemico e quindi indicati a chi soffre di questa patologia. Scopriamo, quindi, come dovrebbe essere un menu per diabetici a seconda del tipo di patologia in atto.

Come funziona la dieta per diabetici di tipo 2

Se per il diabete di tipo 1 il menu andrebbe indicato sempre e solo dal medico, anche in base al quantitativo di insulina che si riceve giornalmente, per il diabete mellito, la dieta tende ad essere un po’ più elastica.

dieta per diabetici
dieta per diabetici

Questa deve ovviamente contenere sempre cibi a basso indice glicemico e risultare il più possibile digeribile per l’organismo. Riguardo al diabetico, il cosa mangiare è quindi molto importante. E la cosa vale anche per le proporzioni. Il cibo, infatti, può influire molto sull’andamento della malattia. Basti pensare che con un’alimentazione corretta si possono ridurre gli innalzamenti della glicemia. Inoltre, se come spesso accade si è in sovrappeso risulta indispensabile perdere i chili di troppo. In questo modo, infatti, l’organismo lavorerà correttamente.

Dieta per diabetici: qualche esempio da seguire

Ma com’è strutturata una dieta per diabetici? Per dare un’idea di ciò che si può mangiare in un giorno, basti pensare che a colazione si può iniziare con del latte parzialmente scremato a cui associare del pane integrale raffermo che, per via dei cambiamenti molecolari, risulta essere a basso contenuto glicemico.

A metà mattina si può gustare uno yogurt magro senza zucchero. A pranzo l’ideale è una bella insalata con proteine magre e grassi buoni e da accompagnare, al massimo, con una fettina di pane integrale.
Per lo spuntino si può optare per un piccolo panino integrale con del prosciutto di tacchino o per una manciata di frutta secca.

Infine, a cena, è consigliabile una porzione di uova, di proteina magra o di formaggio da accompagnare con verdure grigliate e condite con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva. A conclusione del pasto si può gustare una piccola macedonia di frutta senza zucchero.

Ovviamente, per ottenere il meglio per la propria salute, è preferibile evitare il fai da te e rivolgersi ad un buon nutrizionista. In questo modo sarà possibile avere un menu studiato sulla propria persona e per questo con maggiori garanzie di riuscita. E questo, sia per un miglioramento della salute che per il raggiungimento del peso forma.

Riproduzione riservata © 2022 - NB

Dieta salute

ultimo aggiornamento: 14-11-2022


Origano in gravidanza: concesso o vietato? La parola agli esperti

Gorgonzola in gravidanza: tutto quel che c’è da sapere a riguardo