La dieta del sole è un regime alimentare che si fonda sui benefici dati dalla sana alimentazione e dal consumo di vitamine e antiossidanti. Scopriamo come funziona.

La dieta del sole è una strategia alimentare che promette di far perdere fino a 2 kg in soli sette giorni. A ciò si uniscono anche la perdita del gonfiore addominale ed un’abbronzatura perfetta. Un modo diverso dal solito per tornare in forma e per sentirsi al meglio in questi giorni in cui il sole è ancora l’indiscusso protagonista delle nostre giornate.

Come funziona la dieta del sole

Com’è facile immaginare, la dieta del sole oltre a far perdere peso garantisce anche un’abbronzatura perfetta o il mantenimento della stessa nei mesi a venire.

ragazza con pesca
Ragazza che mangia una pesca

Per quanto riguarda l’alimentazione, lo scopo è quello di fornire all’organismo risorse importanti come l’acqua, le vitamine e gli anti ossidanti. A questi si unirà l’effetto benefico dato dalle belle giornate di sole che oltre ad offrire un umore più sereno, forniranno la giusta energia mentale per resistere alle tentazioni di troppo. E tutto mentre si perde peso senza troppe rinunce, eliminando al contempo la pancia gonfia.

Dieta del sole: il menu

Ora che abbiamo capito quali sono i principi di questa dieta, cerchiamo di capire come strutturare il menu all’interno della giornata. Come già detto, l’idratazione è molto importante, sia per gli effetti sul metabolismo che per la possibilità di eliminare le tossine in eccesso.

Al mattino quindi è sempre bene iniziare con dell’acqua con limone, zenzero o cetriolo. Il resto della giornata prevede un menu sano e bilanciato.

A colazione si può quindi continuare con dello yogurt greco senza zuccheri al quale aggiungere un paio di fette biscottate integrali o della frutta.
Per pranzo si può optare per del riso integrale (ottima anche la quinoa) con verdure e salmone (ricco di Omega3), il tutto da condire con olio evo.
A cena, invece, vanno benissimo delle proteine magre da accompagnare con verdure e frutta. Gli spuntini possono essere a base di frullati o spremute d’arancia.

Se si hanno molti chili da perdere, il consiglio è quello di rivolgersi ad un nutrizionista al fine di iniziare un piano su misura ed in grado di fornire risultati nel lungo tempo.

TAG:
chiedilo alla nonna dieta vetrina

ultimo aggiornamento: 25-09-2020


I 10 alimenti che non dovresti conservare in frigo

Dieta della longevità: cosa mangiare per vivere più a lungo?