Il tè chai: cosa contiene e quali sono i suoi benefici

Come realizzare la doppia coda

Il tè chai è un infuso a base di tè nero, spezie e latte che si dimostra un ottimo digestivo, antiossidante, energizzante e dimagrante. Ecco quali sono le spezie che occorrono per prepararlo e tutti i suoi benefici.

Il tè chai è un tipo di tè la cui origine risale addirittura a 5.000 anni fa. La sua composizione è molto semplice: il tè chai, infatti, contiene tè nero, acqua, latte e un mix di spezie. I suoi ingredienti sono semplici, ma richiedono un dosaggio ben preciso, per evitare che il gusto delle spezie sia troppo forte. Ovviamente, però, si può adattare ai propri gusti.

Come si prepara il tè chai e quali sono i suoi benefici

Le spezie contenute nel tè chai sono cannella, chiodi di garofano, pepe nero, semi di cardamomo, zenzero fresco e semi di finocchio. Per prepararlo occorre portare ad ebollizione le spezie in un pentolino d’acqua, farle bollire per due minuti e aggiungere il tè nero. Dopodiché occorrerà lasciare il tutto in infusione per 3/4 minuti e aggiungere il latte zuccherato. Solitamente, la quantità di latte da aggiungere è la metà di quella dell’acqua, ma anche qui, è una questione di gusti.

tè chai
Fonte foto: https://pixabay.com/it/t%C3%A8-chai-caldo-drink-indiano-coppa-1770422/

I benefici del tè chai sono tantissimi. Essendo a base di tè nero, sarà un ottimo stimolante ed energizzante, proprio come il caffè. Attenzione, quindi, a non assumerlo in dosi smodate. Ottimo a fine pasto ha un’azione digestiva e aiuta il dimagrimento. Favorisce, infatti, una migliore assimilazione dei grassi.

La presenza di antiossidanti lo rende un favoloso anti-età e si mostra anche un fantastico antinfiammatorio e antidolorifico. Il tè chai, infatti, è consigliato anche in caso di dolori mestruali o premestruali.

Oltre a sconsigliarne un uso smodato, se ne sconsiglia l’assunzione in caso si stessero prendendo dei particolari farmaci il cui effetto potrebbe venire annullato dalle spezie presenti nell’infuso. È sconsigliato, inoltre, bere il tè chai in caso si soffra di ulcere o di acidità gastrica.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/t%C3%A8-chai-caldo-drink-indiano-coppa-1770422/

Ricevi gli ultimi aggiornamenti, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 25-04-2018

Clarissa Scarlatta

X