Come stappare le orecchie con i rimedi della nonna

Un eccesso di cerume o presenza di acqua nel condotto uditivo, per l’orecchio tappato possiamo ricorrere ad alcuni rimedi naturali.

Sono diversi i motivi per il quale le orecchie si tappano: può essere un eccesso di cerume, la presenza di acqua, catarro, infezione respiratorie o alta pressione. Innanzitutto per prevenire tale problema, è fondamentale eseguire una corretta pulizia delle orecchie ogni giorno. Attenzione all’oggetto che andiamo ad utilizzare per pulirle, altrimenti rischiamo di irritare il canale uditivo e, addirittura, causare infezioni. Se, però, abbiamo l’orecchio tappato per diversi motivi, possiamo adoperare alcuni rimedi della nonna.

Come stappare le orecchie otturate

Ad ogni causa il suo rimedio: prima di ricorrere ai rimedi naturali, bisogna focalizzare la causa del problema. Se conosciamo il motivo per cui abbiamo l’orecchio otturato, possiamo ricorrere al giusto rimedio naturale.

Donna che ascolta
Fonte foto: https://pixabay.com/it/ascolto-ascolta-sconvolto-3079065/

Orecchio otturato dal cerume. Causata specialmente da una cattiva igiene, il cerume può essere eliminato con l‘aceto di vino e alcool che, miscelati insieme, possono aiutare a stappare l’orecchio. Tramite l’aiuto di un contagocce, andiamo a inserire alcune gocce all’interno dell’orecchio, sempre in posizione chinata da un lato per circa 5 minuti. Tappiamo infine l’uscita con un po’ di cotone, anche allo scadere del tempo e restiamo così fino a quando il cerume non si sarà completamente sciolto. Un’alternativa è la soluzione salina che può essere inserita nell’orecchio con l’aiuto di una siringa (priva di ago) nell’identica stessa maniera.

Orecchio otturato dall’acqua. Il primo rimedio naturale per stappare l’orecchio dall’acqua è sicuramente affidarsi alla forza di gravità. Incliniamo, quindi, il capo da un lato e attendiamo che fuoriesca l’acqua presente. Un altro rimedio della nonna è masticare una chewing gum in modo energico e sbadigliare allo stesso tempo.

Orecchio otturato dalla pressione. Soprattutto in viaggio, possiamo riscontrare questo tipo di problema molto fastidioso. Il consiglio è di compensare la variazione di pressione, ovvero otturandoci il naso con le dita e spingendo l’aria come se dovessimo farla uscire dalle orecchie.

Orecchio otturato dal catarro. Ovviamente dobbiamo guarire dall’influenza, per poter liberare e stappare le nostre orecchie. Nel frattempo, possiamo però ricorrere all’olio essenziale di eucalipto. Dalle proprietà decongestionanti, è perfetto da miscelare con la soluzione salina e da applicare dentro l’orecchio con l’aiuto di un contagocce.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/ascolto-ascolta-sconvolto-3079065/

ultimo aggiornamento: 24-08-2018

Chiara Ricchiuti

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures