Lo shampoo secco è la soluzione ideale per tutte le volte in cui i capelli necessitano di essere lavati, ma si ha poco tempo a disposizione per farlo e per prendersene cura adeguatamente.

Si tratta di un particolare prodotto per capelli che assorbe il grasso del cuoio capelluto rendendo velocemente i capelli puliti, senza bisogno di acqua o risciacqui.
Negli ultimi anni lo shampoo secco è diventato molto diffuso e oggi si presenta in varie tipologie. Le più comuni sono: la forma liquida, lo spray per capelli e la polvere.
In realtà lo shampoo secco non è una vera e propria novità: già in passato, per esempio, si usava una radice per assorbire il grasso dai capelli. La stessa tecnica si è evoluta diventando oggi un prodotto per capelli essenziale per la quotidianità.
Di seguito tutte le caratteristiche dello shampoo secco e i consigli per applicarlo in modo corretto per mantenere i capelli puliti.

Shampoo secco

Cos’è lo shampoo secco e quando è bene utilizzarlo?

Lo shampoo secco è composto da una base di amido e alcool: questo mix è perfetto per assorbire il grasso dei capelli e si presenta spesso come un composto per lo più naturale, quindi non dannoso per il cuoio capelluto.
Lo shampoo secco esiste in varie tipologie, dallo spray alla forma liquida, anche se la più apprezzata, per la sua praticità nell’utilizzo, è lo shampoo sotto forma di spray per capelli.

Lo shampoo secco si può usare in svariate occasioni e circostanze:

  • quando si è in situazioni poco favorevoli al consueto lavaggio e alla corretta cura dei capelli, come per esempio durante un viaggio;
  • in occasione di eventi inaspettati o quando non si ha molto tempo a disposizione per il lavaggio della chioma;
  • se, per contratture cervicali o altro, si è impossibilitati nel muovere il capo con libertà;
  • se i capelli sono molto sottili e fini, lo shampoo secco non solo li pulisce ma può anche conferire maggiore volume;
  • per rinfrescare la chioma quando necessita di nuova vitalità e vigore;
  • quando si desidera eliminare cattivi odori di fumo o di cucina dai capelli.

Come si applica lo shampoo secco?

Lo shampoo secco si applica sui capelli mantenendo una distanza di circa 20 centimetri. Lo si può spruzzare per tutta la lunghezza della chioma, per bene fin dalle radici, o anche solo sulla parte più interna, in base ai consigli di applicazione dei vari prodotti e al tipo di capello.

Di solito per applicarlo è necessario dividere i capelli in diverse ciocche, in modo da raggiungere in modo più agevole la cute. Un altro modo è quello di mettersi a testa in giù e spruzzare lo spray per capelli più volte, per riuscire ad uniformare il prodotto su tutta la chioma. Comunque sia, o nell’uno o nell’altro modo, il risultato è assicurato.

Se si utilizza lo shampoo secco in polvere, l’ideale è spargere il prodotto con le mani o aiutandosi con un pettine per evitare di lasciare indesiderati residui bianchi sui capelli. 

Lo shampoo secco è, quindi, un alleato per la bellezza quotidiana: oltre ad essere un prodotto nutriente e il più naturale possibile, è facile da usare e lascia un ottimo profumo tra i capelli. L’ideale sarebbe non utilizzarlo tutti i giorni, ma sempre con moderazione ed informandosi su quali colorazioni di capelli è possibile applicarlo.

Riproduzione riservata © 2022 - NB

ultimo aggiornamento: 31-07-2022


Trucco semipermanente labbra: benefici e come si effettua

Contorno labbra: quali sono le creme e i sieri più efficaci?