Come fare una spesa intelligente d'estate

Come fare una spesa intelligente durante l’estate

Con il caldo si sa, la voglia di uscire di casa per fare commissioni è quasi nulla, ma a venire meno è soprattutto la voglia di fare la spesa.

Anche se all’interno dei supermercati l’aria condizionata dà un certo sollievo, una volta usciti con i sacchi pesanti che magari si rompono dopo pochi metri, si arriva a casa sudati e affaticati. Per evitare questa spiacevole situazione, basta seguire pochi ma efficaci consigli così da riuscire a fare le compere senza sudare (letteralmente) quattro camicie.

Risparmiare energie sfruttando le opportunità sul web

Come primo rimedio efficace contro il caldo, interviene la possibilità di acquistare il cibo in un supermercato online. Fino a poco tempo fa gli acquisti sul web, nel nostro paese, erano orientati soprattutto ai settori della tecnologia e della moda. Ora invece ci si rende conto che anche comprare cibi, bevande, prodotti tipici e generi alimentari online è facile e conveniente. 

spesa online
spesa online

Al giorno d’oggi sono numerosi gli operatori della GDO, che offrono ai propri clienti il servizio di spesa a domicilio. I vantaggi più evidenti di tale opportunità sono il risparmio economico, il risparmio di tempo, ma anche il risparmio di energie. Non ci si stanca a cercare i prodotti, a fare la fila ai banchi del negozio e alla cassa e non si devono sollevare sacchi pesanti.

Ultimo vantaggio è la possibilità di fare acquisti a qualsiasi ora. E per quelli che ancora non se la sentono di fare la spesa online e preferiscono recarsi di persona al negozio, il consiglio è di andare prima sul sito di un supermercato conveniente come Aldi per guardare le offerte in corso e preparare una lista accurata degli acquisti da fare. A tale proposito, quando fa caldo, è bene scegliere solo certi tipi di alimenti facendo particolare attenzione alla loro conservazione.

Prestare attenzione alla conservazione degli alimenti

La stagione nella quale si concentrano di più gli sprechi alimentari è l’estate. Questo fenomeno è causato da due fattori: si è meno attenti a fare la spesa per la poca voglia di stare in giro e si sottovaluta l’effetto delle temperature sugli alimenti. Per conservare correttamente il cibo in estate non bisogna dimenticare la differenza tra scadenza e termine minimo di conservazione.

La prima è la data entro la quale il prodotto va necessariamente consumato. La seconda è la data fino alla quale l’alimento conserva le sue proprietà specifiche nelle giuste condizioni di conservazione. Non bisogna inoltre interrompere la catena del freddo: i surgelati vanno tenuti sempre alle giuste temperature senza sbalzi.

Per quanto riguarda tutti quei prodotti che si possono conservare a temperatura ambiente, come la pasta o i biscotti, bisogna prestare attenzione a spostarli se riposti in zone particolarmente esposte al caldo, dove temperatura e umidità potrebbero essere troppo alte. Una volta aperti è importante che siano riposti in contenitori chiusi. Evitare soprattutto di lasciare troppo tempo a temperatura ambiente o in frigorifero alimenti altamente deperibili che vanno consumati cotti, come il pesce o la carne.

Consumare solo alcuni cibi

La prima regola da seguire è ovviamente quella di consumare frutta e verdura. Oltre ad una questione di dieta e di linea, è fondamentale mantenere la giusta idratazione corporea, ma allo stesso tempo acquistare questi alimenti può essere rischioso con le alte temperature. Frutta, verdura, latte, carne, se non trasportati nel modo giusto possono alterarsi e diventare rischiosi per la nostra salute. 

Quindi, conviene fare acquisti ridotti e ripetuti nel tempo per avere certezza che il cibo rimanga fresco, scegliendo prodotti con il giusto grado di maturazione. Sempre al fine di contrastare la perdita di acqua e di sali minerali, dovuta alla sudorazione particolarmente abbondante, è indispensabile introdurre molti liquidi.

Perciò in estate è necessario bere limitando però il consumo di bibite gasate o molto zuccherate ed evitando l’assunzione di bevande molto fredde che potrebbero causare la comparsa di una congestione anche grave. È buona norma evitare le bevande alcoliche che aumentano la sudorazione e la sensazione di calore e limitare anche i caffè. Con il caldo anche i processi digestivi sono meno efficienti per cui bisogna consumare cibi leggeri. Infine, è importante diminuire l’apporto di grassi, carni e fritti, evitare i condimenti troppo elaborati e i cibi piccanti dando la preferenza al pesce, più facilmente digeribile e con un minor apporto calorico.

ultimo aggiornamento: 22-07-2019

>