La celiachia è un problema che riguarda sempre più persone. Ma come capire se si è celiaci? Ecco tutto quel che bisogna sapere.

Come molti sapranno, la celiachia è una patologia autoimmune che può colpire persone di tutte le età e che in genere si presenta più facilmente nelle donne. Si tratta di un problema piuttosto delicato e che pertanto andrebbe riconosciuto per tempo al fine di porvi rimedio il prima possibile, agendo sull‘alimentazione. Scopriamone quindi i sintomi più comuni e cosa fare per verificare la presenza di celiachia che ricordiamo essere un problema ben diverso dall’intolleranza al glutine.

Celiachia: come scoprirla

Il problema riguardo a come riconoscere la celiachia è sempre comune tra chi, colto da disturbi di ogni tipo, si trova a sospettarne la presenza.

Problemi a digerire il glutine
Problemi a digerire il glutine

Prima di tutto, va detto che ci sono dei sintomi che solitamente fungono da campanelli d’allarme e che possono dare un’idea riguardo l’esistenza di un problema da indagare. In genere i più comuni sono:

– Perdita di peso
– Diarrea cronica
– Senso di spossatezza
– Rash cutanei sparsi
– Dolori addominali
– Anemia
– Problemi gastrointestinali

Questi problemi dipendono da una reazione del sistema immunitario che si attiva di fronte alle proteine complesse (ovvero il glutine) presente in alimenti come il grano, la segale o l’orzo.

Si tratta di sintomi importanti perché alla lunga, se non indagati e quindi risolti, possono diventare più gravi fino a portare a danni a carico dell’intestino tenue.

Celiachia: i test da fare

Quando si sospetta una possibile celiachia, il medico curante indirizza verso alcuni test indispensabili per ottenere una diagnosi precisa e accurata.

Si tratta di test sierologici ai quali può essere o meno associato anche un test genetico. Per una diagnosi definitiva, una volta appurato che molto probabilmente esiste un problema di celiachia, in genere viene effettuata anche una biopsia intestinale. Si tratta ovviamente di esami da effettuare sempre e solo dietro parere medico.

Quanto alla cura, una volta accertata la celiachia, si dovrà seguire un’alimentazione indicata da un buon nutrizionista esperto in materia. In questo modo si potranno ridurre i sintomi, promuovendo al contempo il ritorno a un buono stato di salute.

salute

ultimo aggiornamento: 01-03-2021


Niacina: tutto quel che c’è da sapere sulla vitamina B3

Come riconoscere le mascherine Ffp2 certificate: le cose da sapere