Spesso si è in dubbio sulla freschezza degli alimenti e viene da chiedersi se ci sia un metodo per capire se le uova sono buone o no.

Le uova sono fra gli alimenti più delicati e capire se sono fresche, specie quando non è possibile leggere la data di scadenza è difficile. A tutti sarà capitato almeno una volta di chiedersi come capire se le uova sono buone. Per questo in questo articolo andremo a vedere qualche suggerimento utile.

I metodi di cui parleremo sono validi per risalire all’età delle uova e quindi, possono tornare utili sia nel caso di uova fresche senza etichettatura, che nel caso in cui la data di scadenza non sia più leggibile. Vediamo come fare.

Come capire se le uova sono ancora buone

La prima cosa da fare è verificare che le uova non abbiano un cattivo odore. I gusci delle uova, inoltre, sono abbastanza porosi da far sì che le uova acquisiscano gli odori con il tempo. Un eventuale cattivo odore, quindi, potrebbe significare che le uova sono andate a male o che sono state conservate in maniera scorretta.

uova
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/uova-uovo-cibo-brown-fresco-1111587/

Montando le uova riusciremo a farci un’idea della loro freschezza. Infatti, quelle più datate saranno più facili da montare, ma la schiuma poi si smonterà più facilmente rispetto a quelle fresche.

Come capire se le uova sono buone da mangiare? Il test

Se ti chiedi come capire se le uova sono buone da mangiare e vuoi un metodo rapido puoi usare quello dell’acqua. Il test consiste nell’immergere le uova in un contenitore: se vanno a fondo sono ancora fresche, se invece galleggiano sono troppo datate e non adatte al consumo.

Nel caso in cui l’uovo tenda a non andare completamente a fondo, sarà meno fresco, per cui il suggerimento è quello di cuocerle bene, optando per delle cotture lunghe. Riguardo alla cottura, se, invece, ti interessa la cottura ottimale delle uova sode ecco a te dei suggerimenti utili.

Uova sode: come capire se sono ancora buone

Un metodo per conservare più a lungo le uova, o per utilizzarle quando si avvicina la data di scadenza è optare per la preparazione delle uova sode. Infatti, anche nel caso in cui le uova non venissero comunque consumate in giornata sarà possibile conservarle in frigo.

Uovo sodo
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/uova-sode-uova-portauova-gallina-1135746/

La conservazione degli alimenti, soprattutto nel caso delle uova, non può però durare per molti giorni per evitare il rischio che vadano a male. Per questo motivo, dopo averle messe nel frigorifero, si suggerisce di consumarle entro 3 o al massimo 4 giorni.

Per far sì che si mantengano bene in frigo per questo periodo è importante, però, conservarle senza averle ancora private del guscio. Le uova sode sgusciate, invece, dovranno essere consumate al più presto perché tenderanno a seccarsi e non essere più commestibili.

TAG:
alimenti

ultimo aggiornamento: 16-10-2020


Farina di castagne: proprietà, benefici e come utilizzarla in cucina

Dieta del sedano, come dimagrire e purificarsi in pochi giorni