Come combattere un colpo d’aria all’occhio? Vediamo se ci sono rimedi naturali efficaci e consigli della nonna ancora validi.

Un colpo d’aria all’occhio può essere particolarmente fastidioso e durare qualche giorno. Ci sono rimedi naturali efficaci per contrastare il disturbo? Vediamo se i vecchi consigli della nonna sono ancora validi e se ci sono metodi per evitare che la problematica si presenti.

Colpo d’aria all’occhio: sintomi e cause

Così come avviene con altre parti del corpo, il colpo d’aria all’occhio è causato da un improvviso sbalzo di temperatura dal caldo al freddo. L’occhio non è preparato a questa brusca esposizione e non ha difese per proteggersi. E’ una problematica piuttosto frequente, soprattutto durante i cambi di stagione. Il primo sintomo del colpo d’aria è l’occhio gonfio, campanello d’allarme di una infiammazione in corso. A questo fastidio si aggiungono: bruciore, dolore, prurito, rossore e secchezza.

Il colpo d’aria all’occhio, oltre ai sintomi elencati sopra, può causare anche una congiuntivite. Questo avviene specialmente quando il disturbo non viene curato nel modo adeguato oppure in presenza di un’infiammazione profonda.

Innanzitutto, è bene prevenire il colpo di freddo all’occhio, proteggendosi durante le esposizioni al freddo e assicurandosi che questa parte del corpo sia sempre bene idratata. La lacrimazione è importantissima, pertanto se vi accorgete che gli occhi sono particolarmente secchi, optate per un collirio a base di camomilla o malva. Inoltre, proteggetevi sempre con un paio di occhiali da sole dotati di un buon filtro contro i raggi ultravioletti.

fastidio occhi

Colpo d’aria occhio: rimedi naturali efficaci

Fortunatamente, il dolore all’occhio per un colpo d’aria si può combattere con diversi rimedi naturali efficaci. Gli impacchi a base di malva, eufrasia e camomilla, ad esempio, sono dei veri e propri toccasana. Per contrastare il gonfiore, invece, optate per un dischetto di cotone imbevuto di acqua fredda oppure per un cucchiaino precedentemente lasciato per qualche minuto in congelatore. In alternativa, fate degli impacchi con le bustine di tè tiepide. Che dire, poi, del caro e vecchio gel di aloe vera? Questo rimedio, in grado di lenire e rinfrescare, è utile anche per gli occhi. Infine, non dimenticate l’arnica, potente antinfiammatorio naturale.

Riproduzione riservata © 2022 - NB

ultimo aggiornamento: 02-05-2022


Endometrio proliferativo: di cosa si tratta e come riconoscerlo

Edema palpebrale: di cosa si tratta e come si cura