Non tutti sanno che il farmaco Cialis ha effetti collaterali molto importanti. Scopriamo insieme quali sono e perché è importante conoscerli.

Quando si parla di Cialis e di effetti collaterali si intendono tutte quelle complicazioni che possono insorgere dall’uso di questo farmaco. Iniziando dalle basi e quindi dal cialis e cos’è, si tratta di un farmaco per combattere la disfunzione erettile negli uomini adulti. Un trattamento che è però riconosciuto anche come ricco di effetti collaterali. Ecco quindi quali sono gli effetti indesiderati del cialis farmaco.

Cialis: le controindicazioni

Iniziamo con il dire che il principio attivo del cialis è il tadalafil. Questo si trova in diverse formule delle quali quella del cialis 20 mg sembra essere la più forte e, quindi, la più nota per le sue complicazioni.

farmaco
farmaco

Oltre a trattare la disfunzione erettile, questo principio attivo serve anche per risolvere problemi urinari dovuti all’iperplasia prostatica benigna e aiuta anche nell’ipertensione arteriosa polmonare degli adulti. Si tratta quindi di un farmaco che in certi casi si rivela strettamente necessario ma che deve essere assunto con i dovuti accorgimenti.

Ci sono infatti diversi effetti collaterali che possono insorgere in seguito alla sua assunzione. Tra i più noti ricordiamo:

– Reazioni allergiche
– Dolori al petto
– Congestione nasale
Dolori muscolari
– Reflusso acido
– Perdita della vista improvvisa
– Erezione prolungata e dolorosa
– Forte emicrania
– Sangue nelle urine
– Palpitazioni
– Spossatezza
– Perdita della memoria transitoria
– Svenimento
– Convulsioni

Inoltre questo farmaco va assunto sempre e solo dietro prescrizione medica e dopo che si saranno effettuati tutti gli esami di rito. Detto ciò va ricordato anche che durante la sua assunzione non è possibile usare determinati farmaci e che anche il succo di pompelmo (come avviene anche per alcune pillole ormonali) è sconsigliato in quanto può interagire con il prodotto.

Quando il cialis fa male e non va preso

Ci sono delle condizioni mediche in cui il farmaco può risultare maggiormente pericoloso e che devono quindi essere espresse al medico prima di valutarne la possibile assunzione. Tra le tante ci sono l’anemia falciforme, il mieloma multiplo, la leucemia, i problemi al fegato o ai reni e deformità del pene di ogni tipo.

Solo accertandosi di ogni possibile complicazione prima del tempo sarà infatti possibile valutare in modo oggettivo quando è possibile assumere il farmaco e in che dosaggio prenderlo per non avere grandi problemi. Decisione, che ovviamente, spetterà al medico.

Riproduzione riservata © 2022 - NB

salute

ultimo aggiornamento: 14-07-2022


Come mantenere la linea durante le vacanze

Problemi d’insonnia? Ecco come stabilire una routine del sonno