Il caffè è una bevanda ricca di proprietà. Tra le tante c’è anche quella di stimolare l’intestino. Scopriamo perché accade.

Tra le bevande più famose e amate al mondo c’è senza alcun dubbio il caffè. Ormai considerato quasi un super cibo per via delle sue tante proprietà benefiche, questa bevanda svolge anche parecchie funzioni come quella di aiutare a restare svegli, di promuovere la concentrazione e, non ultima, di stimolare l’intestino. Almeno una persona su due si trova infatti a considerare il primo caffè del mattino come un aiuto per andare di corpo. Un effetto ormai risaputo e sul quale sono stati effettuati diversi studi.

Il caffé aiuta ad andare in bagno: i motivi

Che il caffè sia in grado di stimolare la peristalsi è ormai risaputo. Quello che ancora non è del tutto chiaro è il perché ciò avvenga e quali parti della bevanda siano effettivamente coinvolte.

Se un tempo si pensava che la causa fosse la caffeina, recenti studi hanno infatti dimostrato che ciò non è vero e che anche la versione decaffeinata produce gli stessi effetti.

donna con caffè
donna con caffè

A renderlo noto è stato uno studio condotto dall’University of Texas Medical Branch da cui è emerso che il caffè riesce effettivamente a stimolare la motilità intestinale, spingendo i muscoli dell’intestino a contrarsi più facilmente dopo diverse assunzioni.

Per capire meglio quanto avviene è stato osservato anche il microbioma. Da ciò è emerso che in presenza di una soluzione di 1,5% di caffè, la crescita dei batteri e dei microbi ivi presenti tende a fermarsi per calare in presenza di una soluzione doppia.

Al momento non è ancora chiaro se a fermarsi sono tutti batteri, se lo sono quelli buoni o quelli considerati cattivi. Di sicuro, però, è chiaro che il caffè svolge un suo ruolo sul microbioma. Ruolo che sul quale sono in atto nuovi studi volti a comprenderne meglio il funzionamento e a capire se questa bevanda può essere considerata un aiuto contro la costipazione.

Quanti caffè bere al giorno

Per stimolare l’evacuazione, in genere, basta una tazzina di caffè al mattino. Questa bevanda, però, è ricca di proprietà benefiche per le quali berla è consigliato. Dall’accelerazione del metabolismo, alla miglior digestione, fino all’essere utile contro l’Alzheimer, il caffè risulta essere un vero toccasana per l’organismo.

Ciò che conta è non esagerare. E a tal proposito, il quantitativo giusto da bere pare sia quello che si aggira intorno alle 4-5 tazzine al dì. Da bere ovviamente senza zucchero.


Hai mai sentito parlare dell’olio delle fate? I suoi benefici ti sorprenderanno

Caldo, sudore e…infiammazioni? Ecco i rimedi della nonna contro la dermatite