Bronzer: tutte le risposte alle domande che non osavi chiedere

Bronzer: tutte le risposte alle domande che non osavi chiedere

Che cos’è il bronzer?

Il bronzer è una terra che si applica sul viso per scolpirlo e riscaldarne l’incarnato. A differenza del blush, il counturing con l’applicazione di un bronzer scurisce leggermente il volto conferendogli i giusti volumi.

Quale scegliere?

In commercio esistono tantissimi prodotti diversi sia in crema sia in polvere oltre che in mousse. Ma cos’è più adatto al nostro viso? Un ottimo metodo per scegliere il prodotto è pensare a:

  1. Stagione. Se siamo in autunno-inverno possiamo utilizzare più tipologie di bronzer, mentre in primavera-estate è meglio prediligere prodotti in polvere. Questo perché la nostra pelle tenderà a produrre una maggiore quantità di sebo con il caldo e l’umidità e la nostra pelle risulterà lucida se non unta. La texture nel periodo invernale dovrà inoltre essere nutriente. I toni del bronzer, invece, non dovranno essere troppo caldi: il finish risulterebbe troppo innaturale.
  2. Pelle. Molto del risultato del nostro lavoro dipende dal tipo di pelle che dobbiamo lavorare. Alle pelli grasse è sconsigliato l’utilizzo di prodotti cremosi, alle pelli secche quello di terre in polvere. Per le pelli miste, invece, il consiglio è guardare se i punti dove è necessario passare il bronzer siano punti dove la pelle risulta secca oppure grassa.
  3. Effetto desiderato. L’occasione per la quale stiamo scegliendo il nostro make up è un criterio di scelta importante. Compreremo infatti un bronzer più dorato e satinato per una serata con le amiche ad esempio, mentre acquisteremo una terra dai toni meno forti e più opacizzanti se lo utilizzeremo per creare un effetto più naturale per andare a lavoro tutti i giorni.

Come si applica?

Innanzitutto se useremo una polvere, sceglieremo un pennello tondeggiante e possibilmente angolato a setole morbide. Servirà a distribuire il colore sulla pelle senza dare un effetto macchia. Mentre con i prodotti in crema, o picchietteremo con le dita con movimenti circolari oppure useremo un pennello con le setole piatte.  Poi passeremo a decidere le zone sulle quali applicare il bronzer. La terra per il contouring andrà a ombreggiare quattro punti del viso:

a. le tempie

b. la parte sottostante gli zigomi, per creare l’ombra che li renda sporgenti

c. il naso, al centro se lo abbiamo più stretto, ai lati se lo abbiamo più importante

d. la parte sotto la mascella

Il principio da seguire invece per individuare le zone da scolpire per avere un colorito più dorato è passare il bronzer nei punti dove il sole generalmente scalda di più la nostra pelle. Quindi, al centro della fronte, sopra gli zigomi, sul naso e al centro del mento. Ricordiamoci sempre di controllare il risultato alla luce del sole e non solo sotto la luce artificiale che può falsare i colori.

N.B. Ricordatevi sempre che prima di qualsiasi lavoro sul viso, va steso un buon fondotinta. Fate quindi attenzione che questi non entri in conflitto con il bronzer, assicurandovi che sia ben asciutto mentre lavorate la terra.

Ultime novità estate 2016

Non sai quale scegliere tra i tantissimi brend che ti offrono le profumerie? Vai sul sicuro! Scegli uno dei 10 best bronzer 2016 secondo Vogue.

  • Nars bronzing powder in Laguna
  • Benefit Hoola Bronzing Powder
  • Chanel Soleil Tan De Chanel Bronzing Make–Up Base
  • Guerlain Terracotta Moisturising Bronzing Powder
  • MAC Mineralize Skinfinish in Soft & Gentle
  • Estée Lauder Bronze Goddess Powder Bronzer
  • Tom Ford Small Bronzing Powder
  • Bourjois Délice de Poudre Bronzing Powder
  • Bobbi Brown Bronzing Powder
  • Yves Saint Laurent Les Sahariennes

 

ultimo aggiornamento: 16-05-2016

>