Sommario articolo

Sia l’aceto di vino sia l’aceto di mele sono ottimi alleati dell’organismo e rappresentano ingredienti preziosi nel condimento e nella preparazione di molteplici piatti.

Pieni di gusto, insostituibili e golosi, entrambi hanno spiccate proprietà che li rendono formidabili per il mantenimento del nostro benessere quotidiano.

Molti degli aceti italiani migliori si trovano su: www.denigris1889.com, una delle aziende leader nel mercato internazionale dell’aceto che presenta prodotti della massima qualità, ideali per portare sulla nostra tavola l’eccellenza del made in Italy.

Ma che differenza c’è tra aceto di vino e aceto di mele?

In sostanza davvero minima, l’aceto di mele sviluppa meno acido acetico e contiene per questo qualche zucchero residuo in più, ma fondamentalmente i due aceti sono paragonabili.

Vediamo nel dettaglio come usare aceto di vino e aceto di mele partendo dalle caratteristiche che li contraddistinguono e ne definiscono affinità e differenze.

Aceto di mele
Aceto di mele

Aceto di vino

L’aceto di vino, aromatico ingrediente che si ottiene dalla fermentazione del vino è senza dubbio interpretato come il più classico degli aceti.

Si tratta di un vero e proprio toccasana per il nostro corpo, aiuta adalleviare mal di gola, migliorare allergie, disinfettare il cavo orale e attenuare mal di pancia.

L’aceto di vino è ottimo anche come disinfettante, può essere usato come detergente per la casa assicurando massima igiene e naturalezza ed è uno strepitoso ingrediente nei trattamenti di bellezza: contrasta l’acne pulendo i pori della pelle in profondità, lucida i capelli se usato prima del risciacquo e ha uno straordinario potere tonificante sull’epidermide.

Oltre a ciò rimuove macchie di calcare dalla rubinetteria e dai lavandini, rimuove il grasso da pentole e forno, fa brillare il cristallo, è perfetto per igienizzare moquette e tappeti e si presta a mandare via i cattivi odori.

Il tutto nel massimo rispetto dell’ambiente, senza additivi chimici e in un approccio alla pulizia decisamente sostenibile e green.

Aceto di mele

Ottimo alleato nella cura naturale e quotidiana del nostro organismo, l’aceto di mele, prodotto dal sidro o dal mosto di mela, offre un valido aiuto nelle diete dimagranti ed ha spiccate proprietà benefiche, antinfiammatorie e battericide.

L’acido organico presente nell’aceto di mele è in grado di sciogliere l’acido lattico, aiuta a ridurre il senso di affaticamento durante l’attività sportiva e, grazie all’acido malico che contiene, aiuta a tenere sotto controllo i dolori articolari e contrastare attivamente la formazione dei calcoli.

Come l’aceto di vino ha potere disinfettante e aiuta ad affievolire bruciore di gola e raffreddamenti, igienizzando gola e palato. 

Inoltre è eccezionale in caso di capelli grassi.

Basta diluirne piccole quantità in un po’ di acqua tiepida per ottenere un balsamo naturale della massima efficacia contro cute grassa e capelli fragili o con forfora.

L’aceto di mele, inoltre, è ricco di vitamine e minerali, soprattutto potassio.

Se usato regolarmente nella dieta di ogni giorno, ha effetto diuretico e contribuisce a bruciare i grassi in eccesso.

ultimo aggiornamento: 28-09-2021


Alimenti ricchi di zinco: quali sono e perché fanno bene all’organismo

Carenza di zinco: quali sono i sintomi e come rimediare