Benefici del mirtillo

Tutti i benefici del mirtillo: potente antiossidante in grado di contrastare l’attività dei radicali liberi e di apportare miglioramenti all’intero organismo.

chiudi

Caricamento Player...

Il mirtillo è un frutto tipico del sottobosco e da millenni viene utilizzato per curare diverse patologie. In natura se ne trovano tre differenti specie: nero, rosso e blu. Queste bacche sono dotate di una grande quantità di antiossidanti in grado di prevenire patologie cardiovascolare e di ritardare il naturale processo di invecchiamento. I benefici del mirtillo sono dunque apprezzabili in ambito medico sia per l’aspetto esteriore del corpo che per il benessere interiore dell’organismo.

Sfruttare al massimo i benefici del mirtillo introducendolo nella dieta quotidiana per migliorare la circolazione e rallentare i processi di invecchiamento.

Tra i principali benefici del mirtillo vi è la sua capacità di nutrire e proteggere gli occhi. Grazie alle loro marcate proprietà antiossidantimirtilli possono prevenire o ritardare le varie patologie degli occhi legate all’età come la degenerazione maculare, la miopia e le infezioni alla retina. In commercio si trovano, infatti, molti integratori per gli occhi a base di mirtillo. Sempre per la forte presenza di antiossidanti questi sono in grado di contrastare l’attività dei radicali liberi con conseguenti benefici per quanto riguarda la prevenzione dei tumori e delle infezioni. Inoltre, sono ottimi nel ritardare e prevenire i segni dell’invecchiamento.

I benefici del mirtillo arrivano anche all’intestino, in quanto questa bacca riesce a prevenire la stitichezza grazie alla quantità di fibre presenti, mentre il rame, il sodio, le vitamine, gli acidi ed il fruttosio migliorano il processo digestivo stimolando la produzione di succhi gastrici. Le proprietà dei mirtilli sono molto utili anche per quanto riguarda le infezioni urinarie. Possono rivelarsi, infatti, molto utili in quanto contengono un composto, l’acido ippurico, che inibisce la crescita  lungo il rivestimento delle pareti interne dell’apparato urinario.