Scopri le proprietà e i benefici degli agretti

Gli agretti sono delle verdure a foglia verde ricche di proprietà benefiche. Scopriamo quali sono e come cucinarli.

Gli agretti, noti anche come barba di frate, lischi  e roscani, sono degli ortaggi dalle foglie verdi e sottili, tipici dell’Italia e della Spagna.

Oltre ad avere un ottimo sapore, leggermente acidulo e fresco, sono anche ricchi di proprietà benefiche. In particolare, aiutano a depurare il fegato e l’intestino. Vediamo nei dettagli quali sono tutti i benefici degli agretti e come utilizzarli in cucina.

Agretti: proprietà e benefici

agretti
FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/salsola-barba-di-frate-agretti-2521827/

Gli agretti sono ricchi di acqua, fibre, proteine, sali minerali e vitamine, mentre sono poveri di grassi e poco calorici. In particolare, contengono fosforo, calcio, ferro, magnesio, potassio, vitamine del gruppo B, vitamina A, C e K.

La barba di frate ha ottime proprietà depurative, consumata con regolarità per più giorni consecutivi, è ottima per disintossicare il fegato e l’intestino. Ha, inoltre, proprietà lassative e diuretiche, aiuta quindi a sconfiggere la costipazione e a eliminare i liquidi in eccesso.

Essendo ricchi di antiossidanti, gli agretti aiutano a prevenire l’invecchiamento precoce e a contrastare i radicali liberi, responsabili di numerose malattie degenerative. Sono ottimi nelle diete ipocaloriche perché, come abbiamo visto, pur essendo ricchi di nutrienti essenziali, contengono pochissime calorie (circa 17 calorie per 100 grammi). Infine, sono adatti a chi soffre di celiachia, perché non contengono glutine.

Come cucinare gli agretti

Innanzitutto, la barba di frate va acquistata e consumata solo se fresca, altrimenti le foglie perdono la loro croccantezza. Prima di mangiarli, gli agretti vanno privati della radice, che è troppo dura, e lavati accuratamente con acqua fredda. Fatto ciò, possono essere consumati crudi, da soli o in insalate miste, oppure cotti, al vapore o bolliti in acqua salata. Non vanno, però, cotti troppo a lungo, per evitare che perdano le loro proprietà benefiche.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 09-03-2018

Federica Maria Ferrara